Piante da ufficio per migliorare l’ambiente di lavoro

Dopo la casa il luogo di lavoro è l’ambiente dove si trascorre la maggior parte del tempo, quindi è  importante renderlo ugualmente sano e confortevole. Diversi studi hanno dimostrato che la presenza di piante da interno ufficio ha effetti benefici sull’umore, sulla concentrazione e sulla produttività. Le diverse specie hanno inoltre la capacità di assorbire allergeni e agenti inquinanti presenti negli spazi chiusi. Vediamole insieme:

  • Piante da ufficio: scrivania più allegra e lavoro più piacevole

    Spesso il desk è ingombro da tantissimi oggetti come pc, smartphone, tablet, agende, documenti, post-it, fotografie e altri oggetti personali. Avere davanti agli occhi un simile caos tutti i giorni non giova  all’efficienza né alla salute. Oltre a cercare di rimettere ordine per organizzare meglio il proprio lavoro, una buona idea può essere trovare un angolo per collocare una pianta. Può sembrare banale ma la sola vista di un “pezzetto di natura” fa sentire immediatamente più sereni. I colori delle foglie e dei fiori donano un tocco di allegria a scrivanie direzionali e scrivanie operative, piatte e anonime, aiutando così a trascorrere il tempo in maniera più piacevole.

    Piante artificiali da ufficio

    Per godere dei benefici dati dalla presenza di piante nei luoghi di lavoro non è indispensabile che queste ultime siano “vive”. Per sfruttare capacità delle specie vegetali di depurare l’aria è certo preferibile che siano naturali, ma anche quando si tratta di piante finte da ufficio il risultato è comunque valido. Basta infatti la vista di arredi che richiamano gli scenari naturali per donare una piacevole sensazione di benessere. Le forme e i colori hanno un sensibile effetto sulla psiche e sul corpo, alleviando l’ansia e la stanchezza.

    Benefici, specifiche e utilizzi delle piante da ufficio

    Le minacce alla salute non vengono solo dall’esterno, dallo smog o da altri agenti inquinanti. Anche al chiuso, specialmente in ufficio, sono presenti sostanze come formaldeide, tricloroetilene e benzene, provenienti dai pavimenti e dai mobili, generate da colle, vernici e prodotti chimici usati per detergere. Come se non bastasse poi vi sono le esalazioni nocive di computer, stampanti, e per finire l’elettrosmog dovuto alle onde elettromagnetiche degli impianti wireless, ecc. Il risultato sono stress, cefalea, irritazione agli occhi e alle vie respiratorie, fino alle patologie più gravi e croniche.

    Per eliminare o ridurre i danni provocati dall’esposizione quotidiana ad un ambiente poco salubre può essere molto utile aggiungere delle piante all’arredo del proprio ufficio. Molte specie possono contribuire a purificare l’aria, a ridurre lo stress e a rendere l’attività più leggera e produttiva. La scelta della giusta pianta per il proprio ufficio deve però tenere conto non solo dell’aspetto estetico (con o senza fiori, più o meno colorata), ma anche della maggiore o minore presenza di luce o resistenza a condizioni più dure. Ecco alcune idee per arricchire il proprio workplace in base al gusto e all’esigenza:

    Piante da ufficio purifica aria

    Felce di Boston. Efficace contro l’accumulo nell’aria di xilene e formaldeide, è in più ottima anche per l’umore grazie al colore verde brillante. Richiede terriccio umido e luce indiretta.

    Areca palmata. Buona soluzione ornamentale dalle straordinarie proprietà salutari. È indicata per combattere l’elettrosmog, produce notevole quantità di ossigeno e regola l’umidità nell’ambiente.

    Tillandsia Cyanea. Originaria dell’America Meridionale ha capacità purificanti contro le tossine presenti nell’aria e le onde elettromagnetiche.

    Filodendro. Filtra l’anidride carbonica in eccesso e regge bene anche sotto le luci fluorescenti. È una pianta rampicante quindi può essere tenuta in vaso e collocata nell’angolo della stanza.

    Piante da ufficio resistenti

    Bromelia. Non hanno fiori ma foglie molto colorate con tonalità che vanno dal rosso all’arancione. Perfette per vivacizzare la scrivania e in più non hanno bisogno di particolare attenzione in quanto altamente resistenti alla siccità e capaci di prosperare anche con poca luce solare.

    Potos o Pothos. Ha foglie colorate e spesse, rende l’atmosfera più sana, leggera ed energica, in più è estremamente resistente, ottima quindi da lasciare in ufficio perché non ha bisogno di essere innaffiata per tutto il weekend.

    Piante da ufficio antistress

    Melissa. È una pianta perenne dalle foglie seghettate d colore verde acceso. Sprigiona un intenso aroma di limone con effetto benefico e distensivo, non a caso è nota anche col nome di “citronella”.

    Bambù. Si sviluppa in altezza e piuttosto velocemente quindi è adatta agli spazi condivisi. Le canne di bambù vengono associate nell’immaginario collettivo agli scenari orientali e alla filosofia zen con efficace effetto antistress. Per ultima ma non ultima vi è la sua capacità di depurare l’aria dagli agenti chimici tossici.

    Piante grasse da ufficio

    Cactus. Tra le piante più comuni da tenere in ambienti chiusi, in grado di sopravvivere tranquillamente con poca luce e pochissima acqua. Si possono trovare di ogni dimensione per possono essere tenute anche se si ha una scrivania piccola e ingombra.

    Agave. Pianta grassa che cresce molto lentamente e resiste bene senza acqua anche per lunghi periodi.

    Sanseveria. Originale ed elegante pianta africana nota anche col nome di “lingua di suocera”, con foglie appuntite e cespugliose. Come tutte le piante “succulente” o grasse ha bisogno di poca acqua, inoltre cresce bene sia all’ombra che con luce diffusa e indiretta.

    Aloe. Sono note le sue proprietà benefiche in farmacologia e medicina ma anche come pianta ornamentale può servire per rendere l’ambiente più bello e sano. È inoltre una pianta grassa particolarmente robusta.

    Piante da ufficio con poca luce

    Maranta Leuconeura. Molto scenografica per i suoi colori che vanno dal rosa a tutte le tonalità del verde. Cresce anche con poca luce, l’importante è tenere il terriccio umido e la temperatura mai al di sotto dei 14-15 gradi.

    Falangio. Cresce con cespugli ad “effetto cascata” quindi indicata ad essere appesa al soffitto. Non ama la luce diretta e non ha bisogno di molta acqua.

    Spatifillo. Produce fiori di colore bianco o crema, deve essere annaffiata un paio di volte a settimana e tollera poco la luce. Infine è tra le migliori anche per depurare l’aria dalle tossine.

    Piante sempreverdi da ufficio

    Ficus elastica. Pianta sempreverde della famiglia delle Moraceae, tollera poco la luce solare diretta ma ha bisogno di quella diffusa per prosperare. Cresce bene in ambienti con temperatura oltre i 12-15 gradi.

    Schefflera. Ha fusto sottile, ramificato, con grandi foglie palmate, rigogliose ed eleganti. Dona un effetto molto gioioso alla stanza e contrariamente alle caducifoglie non sfiorisce durante tutto l’anno.

    Ficus benjamin. È tra le specie vegetali più diffuse in appartamento o in ufficio. Non ha bisogno di particolari attenzioni, è semplice da mantenere, l’importane è non sottoporla a eccessivi sbalzi di temperatura.

    Drancena. Viene scelta per il suo fogliame particolarmente ornamentale, con un effetto estetico simile a quello di una piccola palma. Alcune varietà fioriscono producendo bacche colorate.

    Piante da ufficio con fiori

    Giglio della pace. Ottima pianta da interni, facili da curare perché necessitano solo di un’abbondante innaffiatura una volta a settimana. Il contrasto cromatico tra il verde delle foglie e il bianco candido dei fiori ha proprietà calmanti, inoltre è indicata per migliorare la qualità dell’aria.

    Edera comune. Tra le migliori piante per il filtraggio dell’aria con foglie di colore verde scuro su cui spiccano venature accese dal bianco al giallo. Molto bella anche in fioritura con petali gialli, bianchi e bacche dal nero al viola.

    Saintpaulia. Detta anche “violetta africana” è una pianta di piccole dimensioni con foglie spesse di colore verde scuro e stupendi fiori viola con caratteristici cinque petali e antere di giallo intenso.