Caratterizzate da soluzioni estetico-funzionali innovative, le pareti attrezzate, per essere tali, devono avere dei requisiti strutturali di sicurezza imprescindibili: la struttura deve avere uno spessore dei montanti e dei ripiani da 25 mm, con scarico del peso sulla base del montante su cui sono inseriti internamente dei piedini di acciaio per il livellamento. Altro elemento indispensabile è una schiena portante spess. 18 mm, ancorata tramite specifiche Macchinette per evitare imbarcate orizzontali della struttura.

Parete attrezzata Over

Parete attrezzata Over

Parete attrezzata Box

Parete attrezzata Box

Parete attrezzata Areaplan Modulo

Parete attrezzata Areaplan Modulo

Parete attrezzata Areaplan Spazio

Parete attrezzata Areaplan Spazio

Una parete attrezzata significa versatilità, praticità, un valore aggiunto al tuo lavoro

L’estrema versatilità delle pareti attrezzate, permette di creare soluzioni su misura, sviluppando un gioco di abbinamenti e sovrapposizioni, simmetrie o asimmetrie che esaltano la purezza dei volumi e l’armonia compositiva nell’arredare gli spazi lavorati o anche dividerli, usando le pareti attrezzata come tramezzi divisori consentendo una personalizzazione totale dello spazio.Articolate in elementi modulari, liberamente combinabili tra loro, offrono un’ampissima varietà estetica con soluzioni che si sviluppano in altezza e in lunghezza a seconda dell’esigenza. I sistemi sono composti da un’ampia gamma di elementi liberamente organizzabili:

  • a giorno, con ante sia in finiture colore legno o grigio ghiaccio a norma 626 dl.
  • attrezzabili con classificatori e cassettiere, configurabili secondo tre diverse versioni di struttura (a montanti, a spalla portante, a boiserie)
  • con optional funzionali in dotazione agli elementi (mensole o contenitori con luci e la possibilità di elettrificazione).I programmi per le pareti attrezzate propongono una vastissima scelta di finiture (colore legno, grigio ghiaccio a norma 626 dl o vetro fumé e satinato con telaio alluminio), anche abbinabili tra loro, sia per i frontali di ante e cassetti sia per la struttura, per adattarsi ad ogni desiderio e contesto lavorativo.

Come progettare una parete attrezzata?

Per una progettazione dell’ufficio con pareti attrezzate dovete calcolare ovviamente bene le Lunghezze lineari e le varie quotature del soffitto o controsoffitto. Calcolare le aperture delle eventuali ante e lasciare come minimo 80/100 cm di spazio per posizionare le scrivanie. Per le eventuali elementi di tamponatura a misura conviene rilevare le misure dopo la messa in opera delle strutture per evitare errori dei fuori squadra dei muri essendo le pareti a piombo. Si consiglia di scegliere dei programmi di pareti attrezzate dove sono comprese nella stessa linea anche le pareti divisorie, perché nella gran parte delle progettazioni di ufficio vanno ad integrare le stesse con elementi sia ciechi che vetrati e moduli porta.